Restauro e conservazione vetrate del Tempio di Firenze

Home / / / Restauro e conservazione vetrate del Tempio di Firenze

PROGETTO DI RESTAURO CONSERVATIVO
DELLE VETRATE ARTISTICHE OTTOCENTESCHE
DEL TEMPIO EBRAICO DI FIRENZE

Sinagoga di Firenze Vetrate Sinagoga di Firenze Vetrate2

A – CENNI STORICI

Il Tempio Ebraico di Firenze è stato progettato e realizzato tra il 1874 e il 1882 dagli architetti Marco Treves, Mariano Falcini e Vincenzo Micheli.
Si tratta di un edificio costruito in muratura e mattoni, caratterizzato da uno stile eclettico di ispirazione moresca che ha ispirato sia la struttura architettonica, sia la decorazione delle pareti, le vetrate, gli arredi lignei, oltre che gli intarsi marmorei dei pavimenti, ecc. L’edificio costituisce un esempio tra i più significativi di architettura monumentale in cui si ricorre ad uno stile eclettico di ispirazione moresca, per caratterizzare e rappresentare simbolicamente la presenza del popolo ebraico nella città di Firenze.
IL Tempio ebraico di Firenze è stato oggetto dal 1995 al 2010 di opere di restauro e risanamento interne ed esterne che hanno interessato tutte le facciate, le coperture, il lastrico esterno, le decorazioni interne. Tali lavori sono stati necessari per ripristinare le caratteristiche dell’edificio che presentava forme di degrado dovute sia tempo e sia alle protratte infiltrazioni meteoriche. Con il presente progetto si intende proseguire l’opera di recupero di manufatti e finiture interne ed esterne, tra cui le vetrate artistiche ottocentesche.

B – DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Le vetrate policrome del Tempio ebraico di Firenze sono in totale n.84, presentano varia forma e dimensioni e sono realizzate secondo due tipologie costruttive:
Vetrate con vetri sagomanti e colorati montati su struttura in ferro:
sono quelle al piano sinagogale (n. 36 finestre della dimensione massima di m.1,50×3,50), realizzate con telaio in ferro e vetri sagomati e colorati montati su struttura in fero, presentano vetri mancanti, rotti e/o alterati nel colore e nel disegno.
Si prevede l’integrazione delle mancanze e la sostituzione dei vetri alterati con vetri sabbiati, dipinti nel colore e nel disegno come da preesistente e cotti a gran fuoco. Sarà ripristinata la mantellina a stucco di tutti i vetri, oltre alla pulitura e trattamento antiossidante del ferro.
Vetrate con struttura in ferro e rulli colorati montati a piombo:
sono quelle al piano primo e secondo (n.48 finestre della dimensione massima di m.2,50×3,30) sono realizzate con telaio in ferro e rulli colorati soffiati (di tipo veneziano) montati a piombo secondo un disegno che varia a seconda della tipologia di vetrata.
presentano rulli mancati, rotti e/o di colore incoerente rispetto al disegno. Si prevede l’integrazione delle mancanze e la sostituzione dei vetri rotti e incoerenti con rulli soffiati delle stesse dimensioni e colore secondo il disegno originario. Sarà ripristinato il collegamento dei rulli alle barre orizzontali in ferro, oltre alla pulitura e trattamento antiossidante del telaio in ferro.

Related Projects

Start typing and press Enter to search

opera-del-tempio-progetto-pavimenti4opera-del-tempio-cimitero-monte-san-savino4